ARTICOLO | Economia

Da venerdì 19 a Cernobbio il XVII Forum internazionale

15 ottobre 2018
Da venerdì 19 a Cernobbio il XVII Forum internazionale

Da venerdì 19 ottobre alle ore 9,00 a Villa d’Este di Cernobbio (Lago di Como) via alla diciassettesima edizione del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione organizzato dalla Coldiretti in collaborazione con The European House Ambrosetti con l’apertura del “Salone della creatività Made in Italy e le dimostrazioni pratiche dei giovani finalisti al premio per l’innovazione Oscar Green per scoprire dal vivo i capolavori di ingegno realizzati grazie al talento italiano, con un ritorno epocale alla campagna che non avveniva dalla rivoluzione industriale, testimoniato dall’Indagine Coldiretti illustrata dal presidente Roberto Moncalvo. Tra gli appuntamenti, la presentazione del Rapporto Coldiretti/Censis su “I trend innovativi dell’alimentazione in Italia” con i nuovi valori del cibo, le dimensioni economiche ed occupazionali, le forme emergenti di consumo e i più recenti orientamenti di acquisto. Nelle sessioni dei lavori si affronterà l’attualità, dal contrasto alle frodi a tavola alla manovra. Focus anche sui temi ambientali con il ruolo del verde urbano nella lotta all’inquinamento e ai cambiamenti climatici anche con la prima top ten delle piante “mangiasmog” che saranno esposte per l’occasione nel giardino di Villa d’Este.

Sabato 20 Ottobre, con inizio alle ore 9,00, spazio al commercio internazionale e al nuovo atteggiamento degli italiani nei confronti dell’Unione Europea con l’indagine Coldiretti/Ixe’ con approfondimenti anche su dazi e difesa del Made in Italy. Sarà apparecchiata la “tavola della vergogna” con i prodotti alimentari ottenuti dallo sfruttamento dei lavoratori e dell’ambiente che arrivano sugli scaffali dei supermercati, spesso anche grazie ad agevolazioni dell’Unione Europea. Presentazione dell’iniziativa dei cittadini europei “Eat original! Unmask your food”, in favore dell’indicazione dell’origine dei prodotti alimentari che coinvolge sette Stati membri dell’Unione e sessione dei lavori dedicata a “Il cibo italiano fa squadra” con i campioni del Made in Italy.

In ordine alfabetico, sono previsti gli interventi, tra gli altri, di Vytenis Andriukaitis (Commissario Europeo Salute), Catia Bastioli (Novamont), Paolo Bedoni (Cattolica Assicurazioni), Tiziana Beghin (Europarlamentare M5S), Alfonso Bonafede (Ministro Giustizia), Raffaele Borriello (Direttore Ismea), Renato Brunetta (Deputato Forza Italia), Giorgio Calabrese (Nutrizionista), Gian Carlo Caselli (Osservatorio Agromafie), Gian Marco Centinaio (Ministro Agricoltura e Turismo), Lucien Cernat (Commissione Ue), Gherardo Colombo (Uecoop), Paolo De Castro (Europarlamentare PD), Vincenzo De Luca (Presidente Regione Campania), Giuseppe De Rita (Censis), Mario Federico (McDonald’s Italia), Enrico Flamini (Agenzia Spaziale Italiana), Carlo Gherardi (Presidente Crif), Giancarlo Giorgetti (Sottosegretario Presidenza Consiglio), Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia), Roberto Ghisellini (Credit agricole), Francesco Greco (Procuratore capo di Milano), Theresa Halas (Solidarnosc), Stefano Lucchini (Intesa – Sanpaolo), Maurizio Martina (Segretario PD), Alfonso Pecoraro Scanio (Univerde), Arnold Puech d’Alissac (Fnsea), Ermete Realacci (Symbola), Matteo Salvini (Vicepremier e Ministro Interno), Giorgio Sant’Ambrogio (Federdistribuzione), Luigi Scordamaglia (Federalimentare), Eugenio Sidoli (Philip Morris Italia), Antonio Tajani (Presidente Parlamento Europeo), Piero Tamburini (S.E.C.I. – Gruppo Maccaferri), Giulio Tremonti (Professore), Federico Vecchioni (Amministratore Delegato Bonifiche Ferraresi), Giovanni Toti (Presidente Regione Liguria), Giovanni Tria (Ministro Economia) e Nicola Zingaretti (Presidente Regione Lazio).

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi