ARTICOLO | Economia

Trucchi della nonna in una casa su 5

1 Dicembre 2019
Trucchi della nonna in una casa su 5

Tornano i rimedi della nonna dell’antica cultura contadina per la cura della bellezza, della salute e della casa ai quali dichiara oggi di ricorrere spesso un italiano su cinque. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ presentata al Villaggio di Matera della Coldiretti che per la prima volta racconta ed analizza il ritorno delle buone pratiche della tradizione sotto la spinta della crescente domanda di naturalezza e sostenibilità nella vita quotidiana.

Nella Capitale europea della cultura è stato così riportate alla luce – spiega Coldiretti – un vero e proprio patrimonio di sapienza contadina custodito gelosamente di generazione in generazione, dalle antiche pozioni con i prodotti dell’orto per mascherare stress e stanchezza fino ai rimedi utili per garantire l’igiene tra le mura domestiche senza utilizzare prodotti chimici. Le mille ricette per maschere di bellezza, infusi e tisane salutari, ma anche i rimedi utili per pulire la casa senza usare prodotti chimici, derivano tutti – sottolinea la Coldiretti – da prodotti naturali, hanno mille varianti, sono economiche e sono semplicemente alla portata di tutti.

Per il peeling quotidiano del viso, il consiglio delle donne Coldiretti è quello di mescolare, per pelli grasse, un cucchiaino di crusca e un cucchiaino di yogurt da passare delicatamente sul viso evitando il contorno occhi e le labbra per poi risciacquare con acqua fresca e tiepida alternata. Per pelli secche invece le esperte Coldiretti consigliano di mescolare un cucchiaino di crusca e un cucchiaino di panna per una bellezza fai da te tutta al naturale E se dopo l’estate il viso risulta macchiato dal sole il trucco – prosegue la Coldiretti – è di far bollire in mezzo litro di acqua una manciata di foglie fresche di prezzemolo da lasciare in infusione per quindici minuti per poi aggiungere, a freddo, un cucchiaio di succo di limone. Se ne ricaverà una preziosa lozione da spalmare sul viso mattina e sera fino ad ottenere il risultato desiderato.

E ancora per smaltire in vista dell’inverno i chili accumulati durante le vacanze il segreto è quello di bere ogni sera, per un mese, un infuso ottenuto con un rametto di salvia e uno di rosmarino, metodo semplice, efficace e poco costoso che aiuta a sciogliere i grassi oppure lontano dai pasti bere un frullato composto dal succo di un finocchio, un gambo di sedano, una carota e un limone per provare subito una sensazione di leggerezza. Una vera e propria “terapia d’urto” dopo notti brave – continua la Coldiretti – può essere quella di bere a digiuno un bicchiere di acqua dove precedentemente si è lessata della cicoria, è un po’ amara e poco gradevole, ma serve a riacquistare una pelle fresca e una digestione facilitata. Per provare a combattere la caduta dei capelli tipica dell’inizio dell’autunno si può far bollire un litro di acqua con del basilico fresco per 10 minuti e poi una volta fredda, frizionare con questa lozione il cuoio capelluto tutte le sere per tutta la stagione.

Non mancano – continua la Coldiretti – anche consigli di economia domestica per eliminare fastidiose macchie dai tessuti usando prodotti del tutto naturali. E allora per eliminare le macchie di fondo tinta, se il capo è bianco basta lavarlo con un po’ di latte, per pulire le macchie di inchiostro il consiglio è quello di versare sulla macchia una miscela di aceto e latte in parti uguali, per quelle di vino invece occorre versare sulla macchia del latte caldo e per quelle di frutta porre della carta assorbente sotto la macchia e bagnare con delle gocce di limone fino alla loro scomparsa, per pulire le macchie di fango strofinate con una fetta di patata cruda e infine per le macchie di caffe’ e sostanze zuccherine il trucco è lavare i capi con acqua, sapone e aceto. Per risparmiare invece nella pulizia della casa la raccomandazione delle donne Coldiretti è per pulire argento ed oggetti di metallo bianco immergerli nell’acqua di cottura delle patate, lasciarli a bagno fino a quando l’acqua si raffredda e asciugarli accuratamente con un panno morbido e pulito oppure lucidare gli oggetti con un panno imbevuto di succo di limone o con del latte guastato (cagliato) e procedere all’asciugatura sempre con un panno morbido. E ancora per pulire il fondo delle pentole annerito dalla fiamma utilizzate sale grosso e aceto bianco, strofinare con una paglietta di alluminio e sciacquare bene prima di asciugare

Ci sono – prosegue la Coldiretti – anche preziosi consigli per chi ha il pollice verde ed ecco che per rinverdire le piante basta per due volte al mese versare nei vasi un bicchiere di latte in cui è stato sciolto un cucchiaio di miele, per ottenere delle piante rigogliose invece bisogna distribuire nei vasi fondi caffè o gusci di uovo tritati finemente o fondi di vino. Per lucidare le foglie il consiglio è quello di passare una spugna imbevuta in una soluzione di acqua e latte in parti uguali o di birra e per salvare le piante infestate dagli insetti bisogna sciogliere del sapone da bucato in mezzo litro di acqua calda fino a renderla lattiginosa e una volta raffreddata spruzzarla, alla sera sulle piante. La stessa soluzione, sapone da bucato in acqua, funziona per eliminare la fastidiosa cimice asiatica, che, catturata e gettata nel secchio con acqua e sapone, non galleggia più e muore annegata. Per gli amanti dei fiori – continua la Coldiretti – il trucco per farli durare più lungo è quello di aggiungete all’acqua del vaso mezzo cucchiaino di bicarbonato ogni litro d’acqua per farli sembrare appena raccolti.

Le notevoli virtù cosmetiche e salutari dei prodotti della terra sono ben note all’industria del benessere considerato che la gamma dei prodotti che riempiono gli scaffali di profumerie, beauty-center e farmacie sono in continuo aumento. E’ utile allora – sottolinea la Coldiretti – una volta scoperte le proprietà dei molti prodotti che la campagna ci offre, studiare le diverse combinazioni, sapientemente tramandate dalla tradizione, per avere ottimi risultati senza dover necessariamente ricorrere all’esterno. In dettaglio, è utile sapere che,  per esempio, lo yogurt è un addensante naturale con grandi proprietà emollienti, il miele è molto idratante, cicatrizzante e nutriente, tutta la frutta di stagione è ottima per rendere la pelle luminosa e l’olio extravergine d’oliva, invece, è una fonte inesauribile di salute per la pelle perché,  grazie alla  sua acidità, fortemente compatibile con quella dell’epidermide, svolge una funzione emolliente e protettiva ed è anche un ottimo antiossidante e anti radicali liberi che quotidianamente, a causa di variazioni climatiche, fumo e inquinamento, rovinano la pelle. Basta poco – conclude la Coldiretti – qualche ingrediente facilmente reperibile, un po’ di pratica e qualche minuto per risolvere tanti piccoli problemi quotidiani con prodotti naturali, economici e rispettosi dell’ambiente.

 

 

I SEGRETI DELLE CAMPAGNE PER DONNE MODERNE

 

PER UNA BELLEZZA AL NATURALE

 

PEELING PER IL VISO: Per pelli grasse mescolate 1 cucchiaino di crusca e 1 cucchiaino di yogurt – passate delicatamente sul viso evitando il contorno occhi e labbra – sciacquate con acqua fresca e tiepida alternata. Per pelli secche: mescolate 1 cucchiaino di crusca e 1 cucchiaino di panna – ripetete il procedimento sopra descritto.

MACCHIE DA SOLE: Bollite ½ litro di acqua – aggiungete una manciata di foglie fresche di prezzemolo – lasciate in infusione 15 minuti – filtrate e unite, a freddo, 1 cucchiaio di succo di limone – usate la lozione mattina e sera fino ad ottenere il risultato desiderato. Utile anche per attenuare le “macchie da gravidanza”

MASCHERA PER LA PELLE GRASSA: Miscelate 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di pomodoro fresco. In posa sul viso per 20 minuti. Risciacquare con acqua tiepida

 

MASCHERA PER PELLE MOLTO SECCA: Burro di capra. In posa sul viso per 20 minuti

 

BEVANDA DISINTOSSICANTE: Bevete a digiuno un bicchiere di acqua nella quale avrete lessato della cicoria, è un po’ amara e poco gradevole, ma riacquisterete una pelle fresca e una digestione facilitata. Chi bella vuole apparire un po’ deve soffrire…

 

DIMAGRIRE SENZA FATICA: Bevete ogni sera, per un mese, un infuso ottenuto con un rametto di salvia e uno di rosmarino. Metodo semplice, efficace e poco costoso che aiuta a sciogliere i grassi

 

PER LA LINEA: Lontano dai pasti bevete un frullato composto dal succo di 1 finocchio, 1 gambo di sedano, 1 carota e 1 limone. Il fisico avrà una sensazione di leggerezza

 

CADUTA DEI CAPELLI: Bollite 1 litro di acqua con 30 gr. di basilico fresco per 10 minuti – lasciate raffreddare e filtrate – con la lozione ottenuta frizionate il cuoio capelluto mattino e sera oppure bollite ½ litro di acqua e (a fuoco spento) aggiungete un ciuffo di rosmarino fresco – lasciate in infusione per ½ ora – filtrate a freddo e imbottigliate – frizionate, con questa lozione, il cuoio capelluto tutte le sere. e la vostra chioma sarà fluente.

 

CAPELLI RINFORZATI: prima dello shampoo massaggiate la cute e i capelli con un tuorlo d’uovo – lasciate in posa per 30 minuti – sciacquate e lavate con uno shampoo delicato.  il tuorlo d’uovo contiene proteine e vitamine liposolubili utili a nutrire la pelle oppure amalgamate un cucchiaino di miele con un cucchiaino di olio d’oliva e qualche goccia di succo di limone – massaggiate il cuoio capelluto ed i capelli per 5minuti – dopo 30 minuti lavate con uno shampoo alle erbe. Un migliore nutrimento rigenera e dà splendore ai vostri capelli

 

CAPELLI SFIBRATI: prima dello shampoo fate un impacco di olio d’oliva – lasciatelo sui capelli per 2 ore avvolgendo la testa con un asciugamano caldo. Utile per contenere i danni provocati dalla salsedine, dal sole e dalle … decolorazioni

 

 

 

ECONOMIA DOMESTICA E CURA DELLA CASA

 

PULIRE MACCHIE DI FONDO TINTA: Se il capo è bianco lavarlo con un po’ di latte

 

PULIRE MACCHIE DI INCHIOSTRO: Versate sulla macchia una miscela di aceto e latte in parti uguali

 

PULIRE MACCHIE DI VINO: Versate sulla macchia del latte caldo

 

PULIRE MACCHIE DI FRUTTA: Ponete la carta assorbente sotto la macchia – bagnate con delle gocce di limone – lasciate agire lavate

 

PULIRE MACCHIE DI CAFFE’ E SOSTANZE ZUCCHERINE: lavate con acqua, sapone e aceto

 

PULIRE MACCHIE DI CERA: asportate, con la lama di un coltello, più cera possibile – stirate frapponendo, più volte, il tessuto tra due fogli di carta assorbente pulita

 

PULIRE MACCHIE DI RUGGINE: sui tessuti chiari mettete qualche goccia di limone e un pizzico di sale – lasciate agire e sciacquate con acqua tiepida

 

PULIRE MACCHIE DI CATRAME: con la punta di un coltello togliete l’eccesso dal tessuto – tamponate con una pezzuola imbevuta di olio o burro

 

PULIRE MACCHIE DI FANGO: togliete il fango asciutto dal tessuto e poi strofinate con una fetta di patata cruda

 

INDUMENTI COLORATI: 1 bicchiere di aceto nell’acqua dell’ultimo risciacquo ridona vivacità ai colori

 

PULIRE ARGENTO ED OGGETTI DI METALLO BIANCO: immergete l’oggetto nell’acqua di cottura delle patate – lasciate a bagno fino a quando l’acqua si raffredda – asciugate accuratamente con un panno morbido e pulito oppure passate l’oggetto con un panno imbevuto di succo di limone – asciugate strofinando con un panno morbido oppure usate del latte guastato (cagliato)

 

PULIRE ORO: pulite l’oggetto con acqua tiepida e sapone – sciacquate bene – ripassate con alcool denaturato

 

PULIRE RAME: per pulire il fondo delle pentole annerito dalla fiamma utilizzate sale grosso e aceto bianco – strofinate con una paglietta di alluminio – sciacquate e asciugate

 

RINVERDIRE LE PIANTE: due volte al mese versate nei vasi un bicchiere di latte in cui è stato sciolto un cucchiaio di miele

 

PIANTE RIGOGLIOSE: distribuite nei vasi i fondi caffè o i gusci di uovo tritati finemente o i fondi di vino

 

LUCIDARE LE FOGLIE DELLE PIANTE DI APPARTAMENTO: passate una spugna imbevuta in una soluzione di acqua e latte in parti uguali o di birra

 

PIANTE INFESTATE DA INSETTI: in ½ litro di acqua calda sciogliete del sapone da bucato fino a rendere l’acqua lattiginosa – lasciate raffreddare ed agitate il composto prima di spruzzarlo, alla sera, sulle vostre piante… anche su quelle aromatiche

 

FIORI: ridate freschezza ad un mazzo di fiori lasciandoli per una notte, immersi nell’acqua. Oppure per conservare più a lungo i garofani recisi aggiungete all’acqua del vaso una goccia di candeggina e accorciate lo stelo oppure mettete ½ cucchiaino di bicarbonato ogni litro d’acqua (i fiori sembreranno appena colti) oppure aggiungete all’acqua 1 o 2 compresse di aspirina effervescente: si eviterà la formazione di microrganismi

 

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi