ARTICOLO | Economia

Guerra champagne: +37% spumante italiano in Russia

4 Luglio 2021
Guerra champagne: +37% spumante italiano in Russia

Con un aumento record del 37 per cento nelle esportazioni di bottiglie di spumante italiano, la Russia si classifica al quarto posto tra i principali consumatori delle bollicine italiane, dopo Germania, Stati Uniti e Regno Unito.

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti  eelativa al primo trimestre 2021 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in riferimento alla guerra dello champagne  tra Russia e Francia che potrebbe avvantaggiare proprio il Made in Italy. 

Lo scorso anno – sottolinea la Coldiretti –  sono state stappate  25 milioni le bottiglie di spumante nel Paese di Putin dove particolarmente apprezzati sono il Prosecco e l’Asti. Il vino e gli spumanti – conclude Coldiretti – sono tra i pochi prodotti alimentari italiani ed europei non colpiti dall embargo in Russia in vigore dal 2014 dopo le sanzioni Ue decise per la vicenda Ucraina.

COLDIRETTI – 335 8245417 – 06 4682487 – relazioniesterne@coldiretti.it

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi