ARTICOLO | Economia

Covid: bene fondo ristorazione, è crack da 34 mld

16 Ottobre 2020
Covid: bene fondo ristorazione, è crack da 34 mld

Per la prima volta arriva un bonus di filiera che stanzia un contributo a fondo perduto a favore di ristoranti e agriturismi in difficoltà per l’acquisto di prodotti di filiere agricole ed alimentari, inclusi quelli vitivinicoli, anche Dop e Igp, valorizzando la materia prima del territorio. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento al via libera della Conferenza Stato Regioni al Decreto attuativo del Mipaaf  sul Fondo ristorazione annunciato dal Ministro per le politiche Agricole Teresa Bellanova, dopo l’approvazione definitiva del decreto legge agosto.

Il contributo – sottolinea la Coldiretti – è riconosciuto a coloro che abbiano subìto un consistente calo del fatturato o dei corrispettivi nei mesi tra marzo e giugno 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. La ristorazione è uno dei settori piu’ colpiti dall’emergenza Covid con un crack da 34 miliardi per l’intero 2020 secondo analisi Coldiretti  su dati Ismea a causa della crisi economica, del crollo del turismo e del drastico ridimensionamento dei consumi fuori casa provocati dall’emergenza coronavirus.

Anche per effetto delle nuove misure adottate a causa della pandemia i consumi extradomestici per colazioni, pranzi e cene fuori casa sono stimati in calo del 40% con un drammatico effetto negativo a valanga sull’intera filiera agroalimentare per mancati acquisti di cibi e bevande, dal vino alla birra, dalla carne al pesce, dai formaggi ai salumi, dalla frutta alla verdura secondo elaborazioni Coldiretti su dati Ismea.

I

COLDIRETTI – 335 8245417 – 06 4682487 – relazioniesterne@coldiretti.it

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi