ARTICOLO | Economia

Commercio estero: senza dazi +2,8% export in Usa

27 Aprile 2021
Commercio estero: senza dazi +2,8% export in Usa

Si inverte la tendenza e per la prima volta nel 2021 torna ad aumentare l’export Made in Italy in Usa che fa segnare un incremento del 2,8% nel primo mese senza dazi per l’entrata in vigore dell’accordo tra Unione Europea e Stati Uniti.

E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti su dati Istat relativi al commercio estero con Paesi extra Ue a marzo 2021.  Con l’accordo tra l’Unione Europea e gli Usa del nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden è arrivato infatti lo stop ai dazi aggiuntivi Usa che colpivano le esportazioni agroalimentari Made in Italy per un valore di circa mezzo miliardo di euro su prodotti come Grana Padano, Gorgonzola, Asiago, Fontina, Provolone ma anche salami, mortadelle, crostacei, molluschi agrumi, succhi, cordiali e liquori come amari e limoncello.

L’accordo tra il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen con il presidente Usa Joe Biden prevede la sospensione di tutte le tariffe relative alle controversie Airbus-Boeing su aeromobili e prodotti non aerei per un periodo iniziale di 4 mesi a partire dall’11 marzo 2021.  “Con il nuovo presidente Usa Biden occorre ora avviare un dialogo costruttivo tra Paesi alleati in un momento drammatico per gli effetti della pandemia” sottolinea il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare che “gli Stati Uniti rappresentano nell’agroalimentare Made in Italy il primo mercato di sbocco fuori dai confini comunitari per un valore record vicino ai 5 miliardi nel 2020.

 

 

COLDIRETTI – 335 8245417 – 06 4682487 – relazioniesterne@coldiretti.it 

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi