ARTICOLO | Archivio

IL 16 E IL 17 OTTOBRE A CERNOBBIO IL IX FORUM INTERNAZIONALE DELL’AGRICOLTURA E DELL’ALIMENTAZIONE – Il programma (14-10-2009)

14 Ottobre 2009
IL 16 E IL 17 OTTOBRE A CERNOBBIO IL IX FORUM INTERNAZIONALE DELL’AGRICOLTURA E DELL’ALIMENTAZIONE – Il programma (14-10-2009)

L’edizione 2009 del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione dello studio Ambrosetti, si terrà a Villa d’Este a Cernobbio, sul lago di Como, dal 16 al 17 ottobre. Il Forum è l’appuntamento annuale per l’agroalimentare che quest’anno approfondisce il tema del made in Italy nei suoi diversi aspetti.

Tra i relatori con incarichi istituzionali ci saranno il 16 ottobre nel giorno di apertura Antonio Tajani – vice presidente Commissione Europea, Luca Zaia – Ministro delle Politiche Agricole, Roberto Formigoni – governatore della Lombardia e Gianni Alemanno – Sindaco di Roma. Il 17 ottobre, secondo giorno del Forum, intervengono Antonio Marzano – Presidente del Cnel, Maurizio Sacconi – Ministro del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Maria Stella Gelmini – Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Antonio Buonfiglio – Sottosegretario alle Politiche Agricole, Paolo Scarpa Bonazza – presidente Commissione Agricoltura del Senato, Paolo Russo – presidente Commissione Agricoltura della Camera, Colomba Mongiello – Deputata Pd (responsabile nazionale agricoltura Pd) ed Ermete Realacci – Deputato Pd.

Hanno confermato la partecipazione al Forum, tra gli altri, dal Deputy Ceo di Unicredit Group Roberto Nicastro al vicecomandante dei Nas dei carabinieri Antonio Amoroso, dal Comandante dei Nac Vincenzo Alonzi agli Assessori all’agricoltura di molte Regioni italiane, dai Presidenti delle associazioni dei consumatori Adusbef, Codacons e Federconsumatori ai responsabili delle principali catene distributive italiane e straniere e altre molte altre personalità dell’economia, ambiente e salute.

Tra gli interventi sono previsti nei due giorni, tra gli altri, quelli di Neil Hamilton ispiratore della politica agroalimentare dell’Amministrazione Obama, Michael Hurwitz – direttore dei 46 greenmarket di New York, Giuseppe De Rita – presidente Censis, Paolo Arullani – Presidente Campus biomedico di Roma, Giampaolo Fabris – sociologo, Federico Rampini – editorialista, Sergio Romano – editorialista, David Hallam – Trade and Market Division della Fao, Hernando de Soto – Presidente Istituto Libertà e Democrazia del Peru’, Andrea Boltho – economista, Fedele De Novellis – economista, Donato Romano – economista, Angelo Frascarelli – economista e Carla Rabitti Bedogni dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Il Forum sarà aperto alle ore 11,00 di venerdì 16 ottobre, dal presidente della Coldiretti Sergio Marini e dal presidente dell’Swg Roberto Weber con la presentazione del piu’ approfondito rapporto di studio sul Made in Italy e sui cambiamenti delle abitudini alimentari degli Italiani realizzato da Coldiretti-Swg. Nel pomeriggio del 16 ottobre, alle ore 15,00, sarà presentata la prima rivoluzionaria innovazione tecnologica che consentirà di sapere in tempo reale che cosa c’è dietro i prodotti sugli scaffali anonimi dei supermercati. Alle ore 9,30 del 17 ottobre sarà aperto il Museo del falso alimentare con i nuovi esempi di Made in Italy “taroccato” scovati nei diversi continenti e una scandalosa sorpresa in piena crisi europea del latte. Nel pomeriggio del 17 ottobre la risposta al “perché la frutta non ha piu’ lo stesso sapore” con la mostra dei frutti a rischio di estinzione recuperati con il progetto della Coldiretti per una filiera agricola tutta italiana che taglia le intermediazioni e porta in tavola i prodotti al giusto grado di maturazione.

L’edizione di quest’anno si tiene in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione promossa dalla Fao. Il contributo del Made in Italy agroalimentare alla ripresa economica, ma anche i nuovi modelli di consumo e le innovazioni nel sistema produttivo e nella distribuzione commerciale, saranno al centro del dibattito che si occuperà anche della salvaguardia del territorio, della salute e dell’educazione. Le strozzature presenti nei mercato agroalimentare in Italia e in Europa saranno oggetto di approfondimento insieme alle iniziative concrete per superarle con il progetto per una filiera agricola tutta italiana della Coldiretti con il coinvolgimento dei Consorzi Agrari, delle cooperative e dei mercati di Campagna Amica.

(*) I lavori potranno essere seguiti on line sul sito www.coldiretti.it  

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi