ARTICOLO | Economia

Maltempo, nei campi sos grandine nei campi dopo finta primavera

13 marzo 2019
Maltempo, nei campi sos grandine nei campi dopo finta primavera

La grandine è uno dei eventi più temuti dagli agricoltori in questo momento perché si abbatte sulle verdure e sui frutteti in fiore risvegliati in anticipo per effetto di una finta primavera con temperature anomale per la stagione. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare l’allarme il rapido peggioramento della situazione meteorologica sull’Italia con il ritorno di temporali, locali grandinate e neve. I chicchi cadendo – spiega la Coldiretti – spogliano le piante in fiori compromettendo la produzione successiva. Si contano già i danni della tempesta di ghiaccio si è abbattuta in Romagna sugli albicocchi in avanzata fioritura ma anche quelli sulle serre colpite da forte vento in provincia di Latina ma le previsioni – sottolinea la Coldiretti – preoccupano anche le aree frutticole dell’Emilia Romagna, del veneto e delle Marche.

Le precipitazioni – continua la Coldiretti – sono importanti per ripristinare le scorte di acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni asciutti, per lo sviluppo primaverile delle coltivazioni, dopo un inverno in cui è caduto il 50% di acqua in meno secondo elaborazioni Coldiretti Isac Cnr.  La pioggia però deve cadere  – conclude la Coldiretti – in modo costante e durare nel tempo, mentre i forti temporali, soprattutto se si manifestano con precipitazioni intense, rischiano di provocare danni poiché i terreni non riescono ad assorbire l’acqua che cade violentemente e tende ad allontanarsi per scorrimento.

 

 

COLDIRETTI – 335 8245417 – 06 4682487 – relazioniesterne@coldiretti.it

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi