COMUNICATO STAMPA | Notizie dalle Federazioni

News La Forza del Territorio del 9 gennaio 2019

9 gennaio 2019
News La Forza del Territorio del 9 gennaio 2019

Primo piano

 

PUGLIA

PIANO SALVAOLIO: AVVIATO PRESSING SU PARLAMENTARI

All’indomani della mobilitazione Salvaolio che ha portato gli olivicoltori di Coldiretti dalla Puglia nella Capitale, è partito un confronto serrato con i gruppi parlamentari per sostenere gli emendamenti al Decreto Semplificazione, fino a quando non saranno assunti e operativi, con responsabilità a livello regionale e nazionale.

“Il Ministro Centinaio ha presentato gli emendamenti al Decreto Semplificazione, specificando che i parlamentari dovranno votarli e approvarli. Ha annunciato che farà nomi e cognomi di quanti riterranno le gelate pugliesi un argomento non prioritario. Per questo abbiamo avviato un pressing sui parlamentari perché appoggino gli emendamenti”, dichiara il Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Oltre agli impegni sui danni da gelate, sull’emergenza Xylella e sulla lotta alle frodi nel piano salva olio della Coldiretti “è stata accolta anche la proposta di interventi di sostegno dell’ISMEA – aggiunge il Presidente Muraglia – sui debiti bancari degli olivicoltori, come già fatto per il settore lattiero”. Nel 2018 la Puglia ha perso 317 milioni di euro di Produzione Lorda Vendibile del settore oleario e oltre 1 milione di giornate risultano azzerate, mentre il settore olivicolo e l’intero indotto non sanno come andare avanti – aggiunge Coldiretti Puglia –  da gennaio a settembre sono stati importati 304 milioni di euro di olio dall’estero.

E’ forte la preoccupazione del moltiplicarsi di frodi e speculazioni, con olio di bassa qualità venduto come extravergine o olio straniero spacciato per bisogna stringere le maglie della legislazione – dice Coldiretti Puglia – per difendere un prodotto simbolo del Made in Italy e della dieta mediterranea e togliere il segreto sulle importazioni di materie prime alimentari dall’estero perché sapere chi sono gli importatori e quali alimenti importano rappresenta un elemento di trasparenza e indubbio vantaggio per i consumatori e per la tutela del ‘made in Italy’ agroalimentare. Mentre è crollata la produzione pugliese, la Spagna che continua a dettare legge – conclude Coldiretti – ormai leader mondiale indiscusso, dove si stimano circa 1,5-1,6 miliardi di chili con un aumento del 23%, in sintesi oltre la metà della produzione mondiale.

 

 

Dal territorio

 

LAZIO, CAPORALATO: BENE IL PROTOCOLLO DELLA REGIONE

“Il protocollo d’intesa firmato dal presidente Zingaretti rappresenta un primo significativo tassello nella lotta al caporalato. Si tratta di un fenomeno complesso che va affrontato in maniera capillare e sotto molteplici aspetti, intervenendo sia sul piano della prevenzione sia su quello della repressione. E’ necessario portare avanti una battaglia culturale, sensibilizzando e responsabilizzando tutti gli attori della filiera affinché vengano corrette ataviche distorsioni che spesso portano le aziende agricole a non veder riconosciuto il giusto reddito. Garantire la dignità e la qualità del lavoro significa anche salvaguardare le imprese che operano nella legalità e nella trasparenza. E’ importante che questa prima fase sperimentale parta dalla provincia di Latina, territorio di eccellenza sotto il profilo agricolo e ricco di prodotti e aziende di elevata qualità. Riteniamo però che, al fine di ottimizzare i risultati, sia utile coinvolgere nel protocollo anche la grande distribuzione”. – Lo comunica in una nota David Granieri, presidente Coldiretti Lazio.

 

Appuntamenti

 

TORINO: CON “ME-LA MANGIO” DONNE IMPRESA PROMUOVE I PRODOTTI DI STAGIONE

Domenica 13 gennaio

Il mercato di Campagna Amica in Piazza e Giardini Cavour si anima. Domenica 13 gennaio 2019, dalle ore 10 alle 13, il Coordinamento Donne Impresa di Coldiretti Torino promuove la gustosa iniziativa “ME-LA mangio!”. La protagonista principale sarà la mela, il frutto più “destagionato” in natura visto che, grazie alle sue qualità e alla sua capacità di conservazione, lo si può trovare tutto l’anno. Proprio per questo le imprenditrici di Coldiretti Torino realizzeranno un laboratorio di educazione al consumo per far riflettere sull’importanza di scegliere prodotti di stagione.

Durante la mattinata, sotto i gazebo gialli dei produttori agricoli in vendita diretta del mercato di Campagna Amica della Coldiretti, sarà possibile degustare deliziosi prodotti a base di mela, per imparare con gusto la ricchezza della biodiversità. E non solo: verranno presentate ricette a base di mela e sarà possibile informarsi sulle numerose varietà di questo frutto. Inoltre, sarà possibile firmare la petizione europea “#EatORIGINal” per difendere il diritto dei consumatori di conoscere l’origine del cibo. “Abbiamo organizzato iniziative di questo tipo già a novembre per promuovere il consumo dei prodotti locali e stagionali – spiega Maria Bono, responsabile Donne Impresa Torino -. Ora a gennaio abbiamo pensato alla mela. Altre iniziative nei prossimi mesi? Certo: a marzo ci saranno i fiori, a maggio le fragole e poi vedremo. Non vogliamo svelare i nostri intenti, altrimenti roviniamo la sorpresa a chi passerà dal mercato. Questa domenica, sarà offerto in degustazione del succo di mela, realizzato da produttori torinesi, nonché una crema mela e cioccolato, accompagnata al pane della filiera di Stupinigi”.

 

Continuando con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi